ricette facili

ricette facili

lunedì 30 luglio 2012

RUMTOPF



Il Rumtopf è un metodo tedesco per conservare la frutta sotto alcol. La ricetta originale prevede l'uso di rhum scuro a 54°, io ho utilizzato del Rum austriaco, lo STROH, vedremo il risultato..
Bisognerà aspettare Natale, perché la preparazione si comincia verso giugno con le fragole, aggiungendo poi nel corso dei vari mesi i vari frutti, sino ad arrivare all'autunno con le pere.
Poi si lascia riposare appunto fino a Natale, quando sarà pronto per essere gustato oppure regalato.
Si può mangiare così com'è, oppure servito insieme a del gelato o a dei dolci secchi.

Tradizionalmente il Rumtopf si prepara nell'apposito contenitore di coccio, che preserva il contenuto dalla luce. (Se non lo trovate va bene anche un grosso contenitore di vetro, che andrà opportunamente ricoperto di pellicola e riposto al buio per il riposo.)
La dimensione del vaso è libera, a seconda di quanto si vuole prepararne, ma considerato il numero di frutti che vanno inseriti è preferibile che sia da almeno 3 o 4 litri.

Ingredienti:
- Rum tipo STROH
- Zucchero
- Frutta (fragole, ciliegie, albicocche, pesche, prugne, mirtilli, ribes, more, uva, pere..)

Decidete voi in base alla frutta e alle qualità che troverete nelle varie stagioni.
->La frutta deve essere matura, ma non molle.
->Quando possibile si mette con tutta la buccia, tagliata a pezzi dove necessario.
->Le ciliegie si mettono con il nocciolo.

Procedimento:
Le proporzioni sono sempre le stesse: frutta, metà del peso della frutta in zucchero, rhum quanto basta a coprire il tutto. La prima volta conviene abbondare con il liquore, in modo che la frutta sia proprio a mollo. I rabbocchi potranno essere più contenuti.

Si comincia con il primo frutto, nel mio caso 400 grammi di fragole.
Si lavano e si asciugano bene. Se sono piccole si possono mettere intere, private del picciolo.
Si mettono sul fondo del vaso e si coprono con 200 grammi di zucchero.
Si lascia macerare per circa un'ora e poi si copre con il rhum.
Si chiude il vaso e si scuote energicamente per far sciogliere lo zucchero e poi si mette il tutto a riposare al buio.
Un paio di volte a settimana si dà una rimestata per evitare che lo zucchero si sedimenti sul fondo e indurisca.
Appena i successivi frutti saranno maturi si aggiungeranno, sempre con la metà del loro peso in zucchero, e si coprirà con il rhum in modo che la frutta sia sempre sommersa.
Lasciate riposare coperto in luogo fresco e buio, rimestando delicatamente ogni tanto. E attendete almeno dicembre prima di degustare!

->Potete aggiungere anche melone, ananas.. per una versione più tropicale..

2 commenti:

  1. quale tipo di stroh hai usato? io a casa ho l'80 va bene?

    RispondiElimina
  2. Anch'io avevo l'80 gradi.. spero non sia troppo forte ma lo scoprirò solo a dicembre. comunque il profumo è delizioso!

    RispondiElimina