ricette facili

ricette facili

lunedì 30 luglio 2012

RUMTOPF



Il Rumtopf è un metodo tedesco per conservare la frutta sotto alcol. La ricetta originale prevede l'uso di rhum scuro a 54°, io ho utilizzato del Rum austriaco, lo STROH, vedremo il risultato..
Bisognerà aspettare Natale, perché la preparazione si comincia verso giugno con le fragole, aggiungendo poi nel corso dei vari mesi i vari frutti, sino ad arrivare all'autunno con le pere.
Poi si lascia riposare appunto fino a Natale, quando sarà pronto per essere gustato oppure regalato.
Si può mangiare così com'è, oppure servito insieme a del gelato o a dei dolci secchi.

Tradizionalmente il Rumtopf si prepara nell'apposito contenitore di coccio, che preserva il contenuto dalla luce. (Se non lo trovate va bene anche un grosso contenitore di vetro, che andrà opportunamente ricoperto di pellicola e riposto al buio per il riposo.)
La dimensione del vaso è libera, a seconda di quanto si vuole prepararne, ma considerato il numero di frutti che vanno inseriti è preferibile che sia da almeno 3 o 4 litri.

Ingredienti:
- Rum tipo STROH
- Zucchero
- Frutta (fragole, ciliegie, albicocche, pesche, prugne, mirtilli, ribes, more, uva, pere..)

Decidete voi in base alla frutta e alle qualità che troverete nelle varie stagioni.
->La frutta deve essere matura, ma non molle.
->Quando possibile si mette con tutta la buccia, tagliata a pezzi dove necessario.
->Le ciliegie si mettono con il nocciolo.

Procedimento:
Le proporzioni sono sempre le stesse: frutta, metà del peso della frutta in zucchero, rhum quanto basta a coprire il tutto. La prima volta conviene abbondare con il liquore, in modo che la frutta sia proprio a mollo. I rabbocchi potranno essere più contenuti.

Si comincia con il primo frutto, nel mio caso 400 grammi di fragole.
Si lavano e si asciugano bene. Se sono piccole si possono mettere intere, private del picciolo.
Si mettono sul fondo del vaso e si coprono con 200 grammi di zucchero.
Si lascia macerare per circa un'ora e poi si copre con il rhum.
Si chiude il vaso e si scuote energicamente per far sciogliere lo zucchero e poi si mette il tutto a riposare al buio.
Un paio di volte a settimana si dà una rimestata per evitare che lo zucchero si sedimenti sul fondo e indurisca.
Appena i successivi frutti saranno maturi si aggiungeranno, sempre con la metà del loro peso in zucchero, e si coprirà con il rhum in modo che la frutta sia sempre sommersa.
Lasciate riposare coperto in luogo fresco e buio, rimestando delicatamente ogni tanto. E attendete almeno dicembre prima di degustare!

->Potete aggiungere anche melone, ananas.. per una versione più tropicale..

martedì 24 luglio 2012

FINTE PESCHE ALL'ALCHERMES


Ricetta di giallozafferano.it

Ingredienti:
- 100 gr burro
- 500 gr farina
- 4 cucchiai latte
- 1 bustina lievito
- Scorza limone
- 1 pizzico sale
- 3 uova
- 175 gr di zucchero

- crema pasticcera
- liquore alchermes
- zucchero semolato

Ponete dentro alla tazza di un robot (o in una ciotola, se impastate a mano) la farina, il lievito, la vanillina, lo zucchero, il sale, il burro a temperatura ambiente e le 3 uova . Impastate il tutto aggiungendo tanto latte quanto ne servirà per ottenere un impasto piuttosto morbido ma lavorabile con le mani.
Infarinatevi le mani e prelevate, con un cucchiaio o una spatola , un po' di impasto con il quale formerete delle palline grandi come una grossa noce (circa 25 gr l’una) che adagerete su di una teglia foderata con carta forno, distanziandole di qualche cm di distanza l’una dall'altra.
Procedete così fino ad esaurimento dell’impasto (circa 28-30 palline).
Infornate le palline ottenute in forno già caldo a 180° per circa 15-20 minuti.
L’impasto, che cuocendo non dovrà colorirsi, darà vita a circa 30 semisfere.
Nel frattempo preparate la crema pasticcera (ved. Ricetta nella sezione salse) e fatela raffreddare.
Quando le semisfere saranno cotte, estraetele dal forno e lasciatele raffreddare, poi prendete un cucchiaino e scavate leggermente al centro della parte piatta di ogni pezzo ottenendo un piccola conca.
Mettete la crema dentro ad una tasca da pasticcere con bocchetta liscia e spremetela nella piccola conchetta al centro di ogni semisfera ;
unite due semisfere sui loro lati piatti per formare una pesca .
In una ciotolina versate l’alchermes rosso, mentre in un piattino ponete un po’ di zucchero semolato.
Immergete ed estraete velocemente le pesche dentro all’alchermes , fatele sgocciolare bene e passatele nello zucchero semolato , quindi poggiatele su di un piatto.
Ponete le finte pesche in frigorifero per almeno un’ora, poi, al momento di servirle, decoratele con delle foglioline verdi di cialda, di zucchero o marzapane.

->io le farei più piccole la prossima volta.. e in alternativa potete farcirle con crema al cioccolato oppure marmellata.

lunedì 23 luglio 2012

BROWNIES


Ricetta tratta dal libro “Buon appetito America!” di Laurel Evans

Ingredienti:
- 150 gr burro
- 250 gr di zucchero
- 75 gr cacao amaro
- ¼ di cucchiaino di sale
- ½ cucchiaino di estratto di vaniglia
- 2 uova fredde
- 60 gr di farina
- 80 gr di noci a pezzetti

Scaldate il forno a 180°C e sistemate la griglia nella parte più bassa del forno.
Foderate di carta da forno una teglia quadrata di circa 20 cm.
Fondete a bagnomaria il burro, lo zucchero, il cacao e il sale finché il composto non risulterà liscio.
Unite la vaniglia, aggiungete le uova una per volta mescolando vigorosamente.
Unite la farina e sbattete con forza fino ad ottenere un composto denso e omogeneo. Unite le noci spezzettate.
Versate il composto nella tortiera e infornate per circa 20-25 min.
Alla fine della cottura la torta dovrà risultare ancora leggermente umida infilandoci uno stecchino.
Fate raffreddare e tagliate il tutto a quadratini.

giovedì 12 luglio 2012

POLPETTONE


Ingredienti:
- 200 gr macinato di vitello
- 200 gr macinato di manzo
- 2 uova
- 100 gr formaggio grattugiato
- Sale
- 1 spicchio d’aglio
- Prezzemolo
- 100 gr circa Pangrattato
- Vino bianco
- brodo

Amalgamate bene tutti gli ingredienti avendo cura di tritare l’aglio o se preferite un gusto più delicato potete strofinarlo solamente sulle pareti della ciotola che utilizzate per impastare gli ingredienti.
Date la forma all’impasto di un salame un po’ appiattito e un po’ ovale, cospargete con altro pangrattato e rosolate in padella con olio e burro e fate cuocere per circa 30 minuti, sfumando con del vino bianco e del brodo.
Lasciate raffreddare leggermente e affettate.
Servite accompagnato con patate lesse saltate.

->Una variante più gustosa può essere quella di arrotolarlo con fette di speck o prosciutto crudo prima di rosolarlo oppure inserite dadini di formaggio tipo asiago mezzano all’interno..

lunedì 9 luglio 2012

RISOTTO ALLE VERDURE


Ingredienti:
- riso
- olio extravergine d’oliva
- cipolla
- vino bianco
- brodo
- verdure miste (asparagi, piselli, zucchine, carote, fagiolini verdi..)
- sale e pepe
- formaggio gratt.

In una pentola adeguata per il quantitativo che si intende cuocere, versate un filo d’olio d’oliva, aggiungete un trito di cipolla e fate soffriggere a fuoco medio per un paio di minuti.
Aggiungete il riso, mescolate e fatelo tostare per qualche minuto.
Sfumate con un po’ di vino bianco.
Aggiungete le verdure, che potranno essere fresche o surgelate a seconda del periodo: le zucchine tagliate a rondelle ed eventualmente divise a spicchi, i piselli, i fagiolini verdi spezzettati, gli asparagi tagliati a tocchetti..
Bagnate col brodo e aggiungete man mano che il riso lo richiede il brodo.
Regolate di sale se necessario.
Giunti alla cottura desiderata (circa 13 minuti a seconda del riso utilizzato), mantecate con una manciata di formaggio grattugiato e aggiungete una macinata di pepe e servite.

lunedì 2 luglio 2012

MACEDONIA DI ANGURIA E MELONE


Ingredienti:
- anguria
- melone
- mirtilli

Incidete a metà l'anguria, se vi piace potete utilizzare delle mini angurie così da ricavare delle coppette monoporzione, altrimenti potete utilizzarne una normale ma un po piccola e servirla poi in coppette di vetro.
Incidete a metà l'anguria, se vi piace potete praticare un taglio a zigzag come ho fatto io, inserendo ogni volta il coltello in diagonale, una volta a destra e una a sinistra partendo dal punto di arrivo del taglio precedente.. e fino a raggiungere il punto di inizio.
Praticate tagli belli profondi così da incidere fino in centro.
Separate le due metà ottenute.
Svuotate il centro dell'anguria, ricavando con l'apposito scavino, delle palline e mettetele da parte.
Tagliate a metà un melone (potete ricavare una coppetta di servizio anche da questo), svuotatelo dai semi e ricavate delel palline anche da questo. Mescolatele alle palline di anguria e unite i mirtilli o altra frutta a piacere, tipo uva, ribes, lamponi..
Se necessario aggiungete un pizzico di zucchero e di limone e riempite il cestino di anguria con la frutta.
Coprite con pellicola e conservite in frigorifero fino al momento di servire.