ricette facili

ricette facili

martedì 25 ottobre 2011

MADELEINE


Ingredienti:
- 100 gr. Burro
- 120 gr. Farina
- Latte q.b.
- 8 gr. Lievito polvere
- 5-6 gocce aroma Mandorle
- 1 pizzico Sale
- 2 Uova
- 100 gr. Zucchero

In una ciotola mettete la farina setacciata con lo zucchero e il lievito; mescolate con una frusta per amalgamare bene le polveri.
Sbattete le uova con il latte, circa 5 cucchiai, e le gocce di mandorla. Aggiungete al composto di farina, mescolate con la frusta e aggiungete anche il burro precedentemente fuso.
Mescolate bene e se necessario aggiungete ancora poco latte; il composto deve risultare morbido e colloso, ma non troppo liquido; coprite con pellicola per alimenti e ponete a riposare in frigo per almeno 30 minuti.
Trascorso questo tempo, imburrate e infarinate uno stampo da madeleine (stampo da 24 madeleine piccole o per 12 madeleine grandi) e accendete il forno a 200°. Prelevate il composto dal frigo e con l'aiuto di due cucchiai versate un po’ di composto in ogni incavo dello stampo e infornate.
Cuocete a 200° per i primi 10 minuti, abbassate il forno a 180° e proseguite la cottura per altri 10 minuti circa, fino a che le madeleine non saranno dorate.
Estraetele dal forno e lasciatele nello stampo qualche minuto poi adagiatele su una gratella per dolci per farle raffreddare.

-> Aggiungendo 20 gr di cacao amaro in polvere (e sottraendone 20 gr di farina alle dosi sopra) otterrete delle ottime madeleines al cioccololato.
-> Una variante golosa è quella di aggiungere delle gocce di cioccolato al composto o dell’uvetta passa.

MINICROISSANT AL CIOCCOLATO


Ingredienti:
- pasta sfoglia stesa rotonda
- nutella o marmellata

Srotolate un rotolo di pasta sfoglia rotonda. Con una rotella ricavate degli spicchi tagliando a metà verticalmente e orizzontalmente e poi ancora a metà, in modo da ricavare 8 o 12 spicchi a seconda se volete dei croissant più o meno grandi; oppure se come me utilizzate il croissant party della Tupperware sarà sufficiente passare col mattarello premendo bene sul disco di sfoglia per ricavare gli spicchi della misura desiderata.
Prendete un cucchiaino di nutella o altra crema al cioccolato e disponetela al centro della parte larga di ogni spicchio. Arrotolate partendo dalla parte più larga e arrivando ad arrotolare la punta. Per far aderire meglio la punta ed evitare si sollevi poi in cottura inumidite leggermente la parte con una spennellata di acqua.
Incurvate leggermente le estremità dei rotolini per ottenere la classica forma a cornetto.
Spennellate con un uovo leggermente sbattuto e infornate a 180° per circa 15 minuti o finchè non vedrete la superficie bella gonfia e dorata.
Togliere dal forno, far intiepidire e spolverizzare con zucchero a velo.

-> Sono ottimi anche farciti con crema pasticcera o marmellata!

POLLO AL SACCOCCIO


Ingredienti:
- 1 busta saccoccio per pollo alla paprica dolce - Buitoni
- Cosce di pollo

Dividete a metà le cosce di pollo e apritele bene incidendo vicino all’osso, oppure prendete solamente i fusi che sono più piccoli.
Prendete il “saccoccio” infilateci dentro i pezzi di pollo e il mix di paprica e altri aromi in polvere contenuti nella confezione.
Chiudete con l’apposito laccetto e agitate un po’ il saccoccio al fine di distribuire omogeneamente la polvere.
Disponete il saccoccio in una pirofila da forno e infornate in forno preriscaldato a 200° per 40/50 minuti a secondo delle dimensioni dei pezzi di pollo.
Non è necessario aggiungere null’altro, ne acqua ne olio, il sacchetto gonfierà e coi suoi stessi grassi e liquidi cuocerà perfettamente senza bruciare.
Poiché si gonfia il sacchetto è bene posizionarlo nella parte centrale del forno per evitare tocchi sopra.
A cottura ultimata, togliete dal forno e tagliare il sacchetto facendo attenzione a non scottarsi coi vapori che fuoriescono dal saccoccio.
Servite col sughetto che si sarà creato accompagnandolo col un buon purè.

martedì 18 ottobre 2011

CIALDA DI PARMIGGIANO


Ingredienti:
- parmiggiano grattugiato
- speck
- carote
- zucchine
- sale
- pepe

Preparate la cialda di parmigiano, mettendo sul fondo di un padellino antiaderente uno strato di parmigiano grattugiato, a fuoco medio. E’ sufficiente una spolverata che copra tutto il fondo ma non dev’essere spesso.
Appena fonde e il bordo comincia a dorare, con l’aiuto di una spatolina di legno staccate i bordi, togliete la cialda e posizionatela immediatamente su di una coppetta posta a testa in giù, stringendo leggermente le estremità per far aderire meglio la cialda alla coppetta così da dare la forma a cestino. (Si raffredda molto in fretta.) Mettete da parte e ripetete l'operazione per ottenere il numero desiderato di cestini. E' possibile prepararle anche in anticipo.
In una padella con un filo d’olio saltate le verdure tagliate a bastoncini, salate e pepate e fate cuocere per qualche minuto. Devono cuocere poco restando croccanti.
Affettate lo speck a listarelle oppure a riccioli, disponetelo nella cialda e disponetevi sopra le verdure. Guarnite con del parmiggiano grattugiato grosso e servite.

-> La cialda si può fare anche al micronde spargendo uno strato uniforme di parmigiano su carta da forno e cuocendo per pochi secondi a 750 WATT.

mercoledì 12 ottobre 2011

PASTA FRESCA ALL'UOVO


Ingredienti
- 400 gr Farina di grano tenero 00
- 4 uova (da 60 gr.)
- 1/2 cucchiaino di sale (facoltativo)

-> il rapporto dev essere 100 gr di farina 1 uovo, fate voi il quantitativo che desiderate.

Setacciate e disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, poi formate un incavo nel centro e rompetevi, una alla volta, le uova che avrete tenuto a temperatura ambiente; aggiungete il sale.
Cominciando dall’interno, mescolate le uova con una forchetta o con un cucchiaio, prendendo man mano la farina dai bordi; lavorate poi con le mani l’impasto dall’esterno verso l’interno, amalgamando tutta la farina che si trova sul piano di lavoro.
Nel caso l’impasto non dovesse raccogliere completamente la farina o risultasse leggermente duro, aggiungete uno o due cucchiai di acqua tiepida e continuate a impastare fino a quando non risulterà liscio e compatto.
In alternativa, se avete un impastatrice, vi basterà mettere gli ingredienti e azionare per 2-3 minuti.
Avvolgete dunque la pasta ottenuta nella pellicola trasparente e lasciatela riposare per circa 1 ora in un luogo fresco e asciutto.
Dopo il riposo, la pasta fresca risulterà più morbida ed elastica.
La sfoglia può essere tirata a mano, ma io ci ho provato e di sottile che l’ho fatta mi è risultata sempre troppo spessa, quindi mi son attrezzata di macchina per tirare la sfoglia e oltre ad aver ottenuto una sfoglia sottilissima è pure divertente usarla.
Prendete un pezzo di pasta, formate un panetto, appiattitelo e fatelo passare dei rulli allo spessore massimo poi ripetete stringendo di una tacca ogni volta, fino a raggiungere lo spessore desiderato.
Quando avrete ottenuto il giusto spessore, potete ottenere i formati di pasta desiderati.
Per tagliatelle, tagliolini o pappardelle, infarinate la sfoglia, quindi arrotolatela su se stessa.
Tagliate il rotolo in tante fettine che dovranno avere una diversa larghezza a seconda del formato scelto: dai 5 ai 7 mm per le tagliatelle; 2-3 mm per i tagliolini e 1,5-2 cm per le pappardelle. (In commercio esistono vari accessori per la macchina della pasta che vi permette di ricavare strisce di diverso spessore per ricavare velocemente questi tipi di pasta.)
Una volta tagliate le varie fette, srotolatele immediatamente e mettete la pasta su un panno o un piano infarinato.
Per ottenere i quadrucci, da fare in brodo, sovrapponete delle strisce di pasta infarinate e larghe 1 cm: con un coltello tagliate dei quadratini da 1 cm di lato.
Per ottenere le lasagne, tagliate dei rettangoli della dimensione che più si addice alla teglia che utilizzerete per la preparazione della lasagna.
Basterà porre una striscia di ripieno sul rettangolo di sfoglia preparato per la lasagna e arrotolarlo per ottenere i cannelloni.

-> Con i ritagli di pasta avanzata potete ricavare i maltagliati.
-> A piacere potete aggiungere anche dell’oliva di oliva subito dopo aver messo le uova.

Paste colorate: per ottenere una pasta rossa potete aggiungere del concentrato di pomodoro all’impasto; per una pasta verde aggiungete degli spinaci lessati, strizzati e frullati; per avere una pasta nera mettete il nero di seppia, per una pasta rosa utilizzate della barbabietola frullata.

venerdì 7 ottobre 2011

MUFFIN ALLE CAROTE


- 50 gr di mandorle
- 250 gr di carote pelate e grattugiate
- 250 gr di farina
- 200 gr di zucchero
- 1 cucchiaino di bicarbonato di soda
- 3 cucchiaini di lievito in polvere
- un pizzico di sale
- 3 uova
- 180 ml di olio di semi

Tritate finemente le mandorle.
In una ciotola setacciate e mescolate fra di loro la farina, lo zucchero, il bicarbonato di soda, il lievito ed infine aggiungete le mandorle tritate e il pizzico di sale.
In un altra ciotola sbattete le uova, mescolatele con l'olio e versatele assieme alle carote nella ciotola degli ingredienti secchi.
Ora mettete assieme il mix di farina con la pastella di uova, olio e carote e amalgamate bene il tutto.
Suddividete l'impasto negli stampini per muffin e fate cuocere a 180° per circa mezzora.
Fateli raffreddare quindi serviteli spolverizzandoli a piacere di zucchero a velo o coprendoli con della glassa.