ricette facili

ricette facili

mercoledì 12 ottobre 2011

PASTA FRESCA ALL'UOVO


Ingredienti
- 400 gr Farina di grano tenero 00
- 4 uova (da 60 gr.)
- 1/2 cucchiaino di sale (facoltativo)

-> il rapporto dev essere 100 gr di farina 1 uovo, fate voi il quantitativo che desiderate.

Setacciate e disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, poi formate un incavo nel centro e rompetevi, una alla volta, le uova che avrete tenuto a temperatura ambiente; aggiungete il sale.
Cominciando dall’interno, mescolate le uova con una forchetta o con un cucchiaio, prendendo man mano la farina dai bordi; lavorate poi con le mani l’impasto dall’esterno verso l’interno, amalgamando tutta la farina che si trova sul piano di lavoro.
Nel caso l’impasto non dovesse raccogliere completamente la farina o risultasse leggermente duro, aggiungete uno o due cucchiai di acqua tiepida e continuate a impastare fino a quando non risulterà liscio e compatto.
In alternativa, se avete un impastatrice, vi basterà mettere gli ingredienti e azionare per 2-3 minuti.
Avvolgete dunque la pasta ottenuta nella pellicola trasparente e lasciatela riposare per circa 1 ora in un luogo fresco e asciutto.
Dopo il riposo, la pasta fresca risulterà più morbida ed elastica.
La sfoglia può essere tirata a mano, ma io ci ho provato e di sottile che l’ho fatta mi è risultata sempre troppo spessa, quindi mi son attrezzata di macchina per tirare la sfoglia e oltre ad aver ottenuto una sfoglia sottilissima è pure divertente usarla.
Prendete un pezzo di pasta, formate un panetto, appiattitelo e fatelo passare dei rulli allo spessore massimo poi ripetete stringendo di una tacca ogni volta, fino a raggiungere lo spessore desiderato.
Quando avrete ottenuto il giusto spessore, potete ottenere i formati di pasta desiderati.
Per tagliatelle, tagliolini o pappardelle, infarinate la sfoglia, quindi arrotolatela su se stessa.
Tagliate il rotolo in tante fettine che dovranno avere una diversa larghezza a seconda del formato scelto: dai 5 ai 7 mm per le tagliatelle; 2-3 mm per i tagliolini e 1,5-2 cm per le pappardelle. (In commercio esistono vari accessori per la macchina della pasta che vi permette di ricavare strisce di diverso spessore per ricavare velocemente questi tipi di pasta.)
Una volta tagliate le varie fette, srotolatele immediatamente e mettete la pasta su un panno o un piano infarinato.
Per ottenere i quadrucci, da fare in brodo, sovrapponete delle strisce di pasta infarinate e larghe 1 cm: con un coltello tagliate dei quadratini da 1 cm di lato.
Per ottenere le lasagne, tagliate dei rettangoli della dimensione che più si addice alla teglia che utilizzerete per la preparazione della lasagna.
Basterà porre una striscia di ripieno sul rettangolo di sfoglia preparato per la lasagna e arrotolarlo per ottenere i cannelloni.

-> Con i ritagli di pasta avanzata potete ricavare i maltagliati.
-> A piacere potete aggiungere anche dell’oliva di oliva subito dopo aver messo le uova.

Paste colorate: per ottenere una pasta rossa potete aggiungere del concentrato di pomodoro all’impasto; per una pasta verde aggiungete degli spinaci lessati, strizzati e frullati; per avere una pasta nera mettete il nero di seppia, per una pasta rosa utilizzate della barbabietola frullata.

Nessun commento:

Posta un commento